Bruxismo sintomi: 8 consigli per guarire

Bruxismo sintomi

Ciao caro lettore e bentornato su un articolo completamente nuovo su bruxismo sintomi e bruxismo sintomi fisici. Sempre più persone soffrono di bruxismo dovuto a delle cattive abitudini nella propria vita come anche a tutta una serie altre patologie come ad esempio stress o ansia. 

In questa guida sui sintomi bruxismo ci occuperemo appunto di studiare approfonditamente quali sono i bruxismo sintomi occhi al fine di evitare di subire tanto questo disturbo e limitarne piuttosto i danni.  Molte volte capita di svegliarsi la mattina con delle forti sensazioni di fastidio alla bocca. 

Le mascelle sono piuttosto indolenzite e i denti fanno molto male. Il primo pensiero che viene, in genere, è quello che stia spuntando o sia già spuntata una carie. 

Molte volte è così, ma altrettante non lo è in quanto potrebbe essere appunto bruxismo. Il bruxismo è il fenomeno a causa del quale durante la notte si digrignano in maniera forte o più lieve i denti chiudendo le mandibole e tenendo contratta tutta la muscolatura della masticazione.

Questo fenomeno avviene inconsciamente e quasi sempre durante la notte nelle varie fasi del sonno. In alcuni casi avviene però anche di giorno.

In questo articolo tratteremo tutte le seguenti tematiche:

  • bruxismo sintomi
  • bruxismo sintomi fisici
  • sintomi bruxismo
  • bruxismo sintomi occhi

Queste e altre tematiche sempre legate al bruxismo saranno trattate oggi sotto vari punti di vista e nel modo più approfondito possibile al fine di fornirti dei rimedi pratici a questo antipatico disturbo della muscolatura della bocca.

Bruxismo sintomi: informazioni iniziali di base

Tutti gli esperti e gli studiosi del caso sembrano concordare sul fatto che in tema di bruxismo e sintomi bruxismo la causa principale vada ricercata nello stress delle persone. A quanto pare risulta che un eccessivo stato di tensione possa indurre i muscoli della bocca a contrarsi e indurirsi fino anche a tendersi fino anche a fare male.

Questo stato di tensione può essere provocato dai tipici fattori che generano angoscia, ansia e più in generale tutta una serie di preoccupazioni varie. Inoltre, è stato dichiarato che il bruxismo può essere legato, e quindi causato, da tutta una serie di disturbi che possono essere sia di natura psicologica che di natura fisica che, più in generale, di natura psico fisica.

Inoltre, a livello prettamente fisico, c’è da sapere che questo peculiare disturbo della muscolatura della bocca può anche essere causato da una malocclusione . La malocclusione non è altro che un posizionamento scorretto delle arcate dentali che può verificarsi anche fin dalla nascita.

In entrambi i casi elencati, il risultato è che si finisce per digrignare i denti. Non è di certo una sensazione piacevole ed è sicuramente per questo motivo che ti trovi qui su questo articolo a cercare informazioni su bruxismo sintomi, bruxismo sintomi fisici, sintomi bruxismo e anche bruxismo sintomi occhi.

Ma adesso andiamo avanti e cerchiamo di capire nel più semplice dei modi quali sono i danni che provoca un disturbo come il bruxismo, che possono anche essere molti.

Quali danni può provocare il disturbo del bruxismo

Le conseguenze di questo disturbo non son di certo poche. C’è da dire, però, che le più ricorrenti sono sempre le solite tre ovvero il digrignamento dei denti, la chiusura forzata delle mandibole e vari danni al nostro organismo. 

Vediamo dunque quali danni causano queste conseguenze del bruxismo in ordine da capire quali sono i bruxismo sintomi fisici e i sintomi bruxismo.

  • A causa del digrignamento notturno o diurno che sia dei denti, i denti stessi si consumano.
  • Se tale comportamento viene sottovalutato o, nel peggiore dei casi, ignorato o non identificato per quello che è, i denti e le articolazioni di riferimento si potrebbero danneggiare anche in modo permanente.
  • Inoltre, anche tutti i muscoli collegati a quelli che si sforzano subiscono dei danni in quanto agiscono da muscolatura di supporto. 

Tali muscoli possono trovarsi ad esempio intorno alle orecchie. Detto questo, se soffri di bruxismo molto probabilmente avrai anche notato che sintomo caratteristico del digrignamento dei denti è anche il mal di resta. 

Detto ciò possiamo catalogare il bruxismo sintomi in 8 sintomi specifici:

  • un mal di testa apparentemente non giustificato
  • un dolore persistente o intermittente alle orecchie
  • sensazione di avere le vertigini
  • difficoltà a deglutire
  • difficoltà a tenere la bocca totalmente aperta
  • rendersi conto di avere i denti più sensibili sia al caldo che al freddo
  • un dolore persistente o intermittente alla propria colonna cervicale.

questi gli otto sintomi più comuni che devono fungere da campanello d’allarme per il bruxismo.

Altri sintomi specifici del bruxismo

Nel paragrafo precedente ti abbiamo fatto una lista di otto tra il bruxismo sintomi e bruxismo sintomi occhi più comuni. Ma, come puoi sicuramente immaginare, caro lettore, i campanelli d’allarme che il nostro corpo ci manda ancor prima di danneggiarsi sono molteplici.

Spetta poi chiaramente soltanto a noi saperli cogliere nel migliore e nel più saggio dei modi. Ad esempio, nel caso dei sintomi bruxismo, oltre agli otto sopra elencati che come detto sono i più comuni, ci sono altri segnali che il corpo ci manda per farci capire che soffriamo di bruxismo.

A seguire, quindi, una lista più accurata di sintomi più comuni e meno comuni del bruxismo sintomi fisici. Nota bene che, alcuni di questi, non sono sintomi specifici e unici del bruxismo ma possono essere legati anche ad altri disturbi o patologie.

  • Usura dei denti evidente o poco evidente
  • La sonnolenza
  • La tricodinia e l’otalgia
  • Il nervosismo persistente
  • I denti che si muovono
  • il mal di denti
  • Il mal di testa
  • Le gengive ritirate
  • La bocca secca come anche il bruciore alla lingua
  • Un generale dolore facciale come anche il dolore al collo, alla mandibola o alle gengive
  • Un formicolio alla testa.

Questi sono bruxismo sintomi occhi che vanno tenuti sotto controllo molto spesso e che meritano tutta quanta l’attenzione del tuo medico di base. Ora, detto ciò, andiamo a vedere come si potrebbe diagnosticare e come si diagnostica effettivamente il disturbo del bruxismo.

Bruxismo sintomi: come si diagnostica il bruxismo

Dunque caro lettore, arrivati a questo punto ti starai giustamente chiedendo come si diagnostica il bruxismo dato che, la maggior parte delle volte si presenta di notte mentre noi dormiamo e quindi non ce ne accorgiamo. Sarai sorpreso di sapere che la prima persona che ti può aiutare a diagnosticare il bruxismo sintomi è senza ombra di dubbio la persona con cui dormi.

Se sei single o non dormi con nessuno, probabilmente le seguenti righe non ti interessano, ma ti consiglio comunque di leggerle per essere prevenuto in ogni caso. Il rumore che produce lo sfregamento dei denti è un rumore molto metallico chiaramente riconoscibile. 

È possibile fare una sorta di auto analisi e di auto osservazione per capire se si posseggono le principali caratteristiche che possono portare al bruxismo sintomi. Mettiti davanti allo specchio e dai un occhiata ai tuoi denti. 

Se noti una differenza effettiva tra le arcate dei tuoi denti, allora faresti bene a contattare il tuo dentista o un medico odontoiatra che farà su di te le analisi e gli esami appositi per capire la tua situazione specifica.

È chiaro che essendo questa una situazione molto peculiare non puoi cercare da solo di capire se i tuoi denti non sono ben allineati o se soffri di bruxismo ma piuttosto ciò che devi dare è rivolgerti a uno o più specialisti in quanto esse hanno gli strumenti diagnostici che tu non hai. Oltre che chiaramente le competenze del caso.

Vediamo adesso quali possono essere le varie possibili cure del bruxismo.

Bruxismo sintomi e cure varie da effettuare

Dato che se si analizza il punto di vista medico il bruxismo non è una patologia, c’è da dire che non è stata diagnosticata ancora una vera e propria cura per il bruxismo sintomi. Quindi mentre una cura purtroppo ancora non c’è, quello che si può fare è adottare tutta una serie di accorgimenti successivamente ad aver individuato le cause scatenanti del bruxismo. 

Facciamo un piccolo esempio per capire meglio. Se auto analizzando la tua situazione ti sei reso conto che hai problemi a chiudere correttamente la tua mascella e ti sei rivolto ad un professionista, molto probabilmente avrà dichiarato che hai una malocclusione.

A questo punto bisogna intervenire utilizzando uno specifico apparecchio per i denti. Di questo non dovrai preoccuparti tu ma ci penserà il tuo dentista. 

Se invece a causare il bruxismo ci sono dei disagi emotivi di mezzo, devi utilizzare alcune tecniche specifiche di rilassamento consigliate tanto per il bruxismo tanto per migliorare più in generale il tuo stile di vita.

Tali disagi emotivi possono essere conseguenza di una relazione finita male, stress sul lavoro o ansia da prestazione come ansia in generale. Le tecniche di rilassamento possono essere ad esempio lo yoga, la meditazione o seguire dei corsi di respirazione profonda che sono davvero ottimi per il proprio auto controllo e per varie patologie oltre che per il bruxismo.

Parliamo adesso del bite che è la cura più comune contro il bruxismo.

Bruxismo sintomi: il bite come cura

Il bite, come avrai anche capito dal titolo, è la cura più utilizzata come anche al più efficace contro i sintomi del bruxismo. Il bite è un apparecchio di resina che si mette nella bocca quando si va a dormire con lo scopo unico di proteggere i denti dai vari urti causati dal bruxismo. 

Come avrai capito non si tratta di una cura contro il disturbo stesso perché, come già detto, una cura ancora non c’è. Piuttosto si tratta di una cura per i sintomi. 

Il bite, inoltre, oltre a proteggere i denti dagli sfregamenti, aiuta anche la mandibola ad indirizzarsi verso una direzione corretta. In pratica, basicamente, il bite permette ai denti di avere una posizione corretta.

Esistono vari tipi di bite che si vendono in tutte le farmacie ma il nostro consiglio è quello di rivolgerti direttamente al tuo dentista in quanto può creare un bite su misura per te. Come accennato esiste anche il bruxismo diurno ma più che altro il bite è pensato per la notte.

Questo perché di giorno ovviamente si può esercitare un altro tipo di controllo sui muscoli mentre di notte non si può.

Bruxismo sintomi nei bambini

Sono molti i bambini che soffrono di bruxismo ma, sfortunatamente, nel loro caso non è così semplice diagnosticarlo. Questo perché fino ai tre o quattro anni per i bambini è piuttosto normale digrignare i denti.

Se però tale bruxismo sintomi dovessero durare anche dopo i quattro anni di età è il caso di sottoporre il bambino ad una visita odontoiatrica generica per capire se potrebbe soffrire di questo disturbo. Chiaramente nei bambini le cause non sono lo stress ma possono essere l’effetto di dolori ai denti o antipatiche otiti.

Nel caso dei bambini questo disturbo deve essere diagnosticato il prima possibile in modo tale da agire anche con una certa prevenzione. 

Bruxismo sintomi: le nostre conclusioni finali

Caro lettore, a questo punto sicuramente hai trovato tutte le risposte che cercavi sui seguenti temi:

  • bruxismo sintomi
  • bruxismo sintomi fisici
  • sintomi bruxismo
  • bruxismo sintomi occhi

Ma, nonostante questo sia un disturbo che non si può curare, c’è anche da dire che si può prevenire. In ordine di prevenire disturbi e disagi come il bruxismo è necessario intervenire sulle proprie abitudini giornaliere.

In modo particolare nelle attività che inducono a stress e nelle abitudini alimentari. Cose che molto spesso diamo per scontato come ad esempio un bel massaggio rilassante o un bagno caldo possono aiutare tantissimo a prevenire disturbi come il bruxismo.

Inoltre è molto consigliato praticare attività fisica, non importa se contenuta o a livello agonistico, l’importante è che sia costante. Anche gli alcolici e le sostanze stupefacenti o eccitanti hanno un effetto negativo sulla nostra vita, oltre che sul bruxismo.

Insomma, in ordine di prevenire disturbi del genere, ma anche di migliorare lo status della propria vita in generale, è necessario condurre uno stile di vita sano e senza troppe alterazioni. Speriamo che questo articolo ti sia servito a risolvere tutti i tuoi dubbi su questo disturbo.

Per altri articoli del genere visita il blog e i canali social.

Un integratore Alimentare a base di melatonina, camomilla, valeriana e Vitamina B6.