Come curare l’insonnia in 3 semplici mosse

Come curare l'insonnia

https://www.cure-naturali.it/enciclopedia-naturale/salute/naturopatia/insonnia.html

 

Caro lettore ciao e bentornato sul blog di Sonny sleep per un articolo completamente nuovo su come curare l’insonnia e come curare l’insonnia in modo naturale. In questo articolo ci occuperemo di tutto ciò che riguarda i disturbi del sonno incluso come curare l’insonnia sa stress e come curare l’insonnia da ansia. 

Abbiamo deciso di parlare di questo tema per il semplice fatto che ad oggi, nel 2021, sono sempre di più le persone che soffrono di questo terribile disturbo del sonno e non riescono a trovare una valida soluzione. Qui su Sonny sleep non troviamo solo una soluzione, ma tantissime soluzioni a riguardo. 

Nello specifico, in questo nostro articolo su come curare l’insonnia, tratteremo tutti i seguenti temi elencati nell’elenco puntato che segue.

  • Come curare l’insonnia
  • Come curare l’insonnia in modo naturale
  • Come curare l’insonnia da stress
  • Come curare l’insonnia da ansia

Questo per darti delle linee guida e saperti orientare da solo all’interno di questa nostra guida che comunque è formata da otto paragrafi e duemila parole, quindi ci rendiamo conto che può essere molto lunga e dettagliata. Detto ciò, definiamo la parola insonnia una volta per tutte.

L’insonnia è un disturbo purtroppo molto comune che consiste basicamente nell’essere incapaci, per un motivo o peer un altro, di addormentarsi. Questa patologia, a sua volta, può essere sintomo di tutta una serie di altre patologie che, a loro volta anche loro, possono essere più o meno gravi a seconda di come vengono trattate.

Entriamo più nello specifico.

Come curare l’insonnia: informazioni generali di base importanti

Dunque, quando si parla di insonnia si pensa immediatamente alla difficoltà di dormire e, di conseguenza, quello che tutti pensano immediatamente è la difficoltà ad addormentarsi. Ed ovviamente si, l’insonnia è anche questo, ma non solo.

L’insonnia, infatti, è si chiaramente la difficoltà a prendere sonno, ma è anche il disturbo o l’impossibilità del sonno continuo. Detto in altre parole, c’è da pensare all’insonnia anche nei casi in cui le persone non riescono a dormire continuatamente per tutta la notte.

Le persone che si svegliano di continuo durante la notte, soffrono e vogliono per cui sapere come curare l’insonnia e come curare l’insonnia in modo naturale. Ora, le cause di questo peculiare disturbo del sonno possono in realtà essere davvero moltissime.

La più diffusa, però, si attribuisce allo stress che è, a sua volta, un altra patologia. Ma, come accennato, le cause possono anche andarsi a ricercare altrove quando non si tratta di stress.

Ad esempio, possono essere causa di insonnia anche alcuni tipi di allergie o disturbi alimentari, le apnee notturne, l’abuso di determinate sostanze stupefacenti e, chiaramente, il jet lag. Esiste inoltre un altro tipo di insonnia molto peculiare che viene chiamata insonnia condizionata ed è caratterizzata dalla paura di non riuscire a dormire.

Un vero e proprio circolo vizioso all’interno del quale una persona, spaventata dal fatto che potrebbe passare la notte insonne, alla fine non riesce a dormire per davvero. Pariamo ora di sintomi.

I vari sintomi dell’insonnia

Dunque caro lettore, nel corso del paragrafo ti ho spiegato che le cause dell’insonnia possono essere davvero molte e sono tutte correlate ad altri disturbi e altre patologie sia fisiche che psicologiche. Ma, proprio come le cause dell’insonnia possono essere molte, e le vedremo nel prossimo paragrafo non preoccuparti, anche i sintomi a cui stare attenti possono essere altrettanti.

Ad esempio, un sintomo che deve assolutamente fungere come campanello d’allarme è senza dubbio la difficoltà ad addormentarsi. Detto questo, anche un continuo e costante risveglio durante le ore notturne è un chiaro ed evidente segno di soffrire di insonnia.

Ma, molte altre volte, questi sintomi che sono chiari sintomi di come curare l’insonnia da stress, possono anche essere semplicemente dei disagi di una o due notti dovuti a qualche ragione particolare. Quindi, in determinati casi, bisogna essere in grado di capire se il disturbo del sonno è legato solo a una o due notti e quindi è fine a se stesso, o se si tratta di vera e propria insonnia e quindi è il caso si scoprire come curare l’insonnia da ansia.

Se ti stai giustamente chiedendo come fare dunque a capire la differenza, senza dubbio la prima cosa da fare è contattare il tuo dottore. La seconda è cercare di analizzare i sintomi con una peculiare attenzione rivolta alla durata degli stessi.

Quando i sintomi dell’insonnia durano per oltre sei mesi, allora è il caso di iniziare a parlare di insonnia cronica. Vediamo ora le cause.

Le cause principali dell’insonnia

Abbiamo visto nel paragrafo precedente quali sono i sintomi a cui stare attenti per capire se si soffre di insonnia e, di conseguenza, come curare l’insonnia da stress e come curare l’insonnia da ansia. Ma un sintomo di qualsiasi malattia non nasce mai da solo, piuttosto è sempre la conseguenza di una determinata causa.

Vediamo quindi, a seguire, quali sono le più frequenti cause dell’insonnia che, ovviamente, sono tutte di natura diversa.

  • La prima causa, come già accennato, è chiaramente lo stress.
  • L’ansia
  • La depressione
  • Le malattie
  • Il dolore fisico o psicologico
  • La menopausa
  • L’iperattività attribuita alla tiroide
  • Alcuni fattori ambientali
  • L’assunzione di determinati farmaci

Per poter ricevere una diagnosi definitiva e specifica su come curare l’insonnia e come curare l’insonnia in modo naturale, è necessario raccogliere e analizzare prima tutti i sintomi. Soltanto in una seconda fase poi, successiva all’analisi dei sintomi riferiti dal paziente, il dottore potrà decidere di avvalersi o meno all’utilizzo di determinati test per capire se si tratta di insonnia o di un disturbo passeggero del sonno.

Dato che questo particolare disturbo del sonno si può presentare in molti modi diversi, è corretto classificarla sempre tenendo conto almeno di tre fattori principali: le cause, la durata e la tipologia dell’insonnia. Ovviamente a questo penserà il tuo dottore, quindi non c’è niente di cui preoccuparti all’inizio.

L’importante, in ordine di capire come curare l’insonnia in modo naturale e come curare l’insonnia da stress è ovviamente seguire poi tutti i consigli del dottore. 

Come curare l’insonnia a partire dalla corretta alimentazione

Dunque caro lettore. Se ti hanno diagnosticato l’insonnia, sarai contento di sapere che la prima cosa che puoi fare tu stesso per combattere e quindi capire come curare l’insonnia da ansia è iniziare a curare la tua alimentazione. 

Chiaramente, questo non gioverà soltanto alla qualità del tuo sonno, ma a dirla tutta correggere e controllare la tua alimentazione ti aiuterà nella vita in generale a mantenere alto il tuo tenore di vita e la tua salute sotto controllo. Dunque, l’alimentazione da adottare in ordine di come curare l’insonnia viene chiamata alimentazione sedativa e va a incidere direttamente sul sistema nervoso centrale.

Gli alimenti da preferire sono alimenti che devono avere una funzione rilassante. L’attenzione va focalizzata prevalentemente sulla cena durante la quale si consiglia di accompagnare sempre dei carboidrati agli alimenti rilassanti.

Tali carboidrati possono essere:

  • fagioli
  • patate bollite
  • pasta integrale.
  • Tutto quanto accompagnato con condimenti leggeri di olio e sale. Anche il pesto e le zucchine sono considerati ottimi alimenti per come curare l’insonnia. 

Quello che però facilita davvero il compito di come curare l’insonnia è fare le giuste associazioni nei piatti. Di seguito, infatti, abbiamo ben pensato di lasciarti una sorta di ricette già pronte dalle quali potrai prendere spunto per combattere la tua insonnia.

Ovviamente questi alimenti li puoi mangiare sia a pranzo che a cena ma ricorda che per combattere questo disturbo del sonno ti devi concentrare maggiormente sulla cena. Andiamo a vedere subito alcune ricette molto utili e gustose.

Come curare l’insonnia: alcune ricette utili per combattere la tua insonnia

Un ottimo piatto da cucinare la sera in ordine di combattere l’insonnia è il risotto con la lattuga. Per cucinare il risotto con la lattuga è importante tagliare a listarelle la lattuga e condirla con olio, sale e aglio. 

Poi bisogna aggiungere l’acqua nella pentola e il riso quando tale acqua bolle e dopo una ventina di minuti il piatto è pronto. Un’altra ricetta ottima che si può fare, nello stesso identico modo, è riso con le zucchine.

Inoltre, la mela caramellata e il vin brulé é anche un ottima ricetta da applicare contro l’insonnia, ma è anche utilissima contro la febbre e contro vari stati di agitazione. Per sapere come si prepara la mela caramellata, di seguito ti scrivo la ricetta.

Tagliare la mela con tutta la buccia a fettine e metterla in una padella. Aggiungere di seguito una tazza di vino e un cucchiaino di zucchero, due chiodi di garofano e una stecca di cannella oltre che la buccia di un limone. 

Cuocere a fuoco vivo finché non si caramella la mela. Il vin brulé, invece, si prepara con vino rosso, buccia di limone, chiodi di garofano, stecca di cannella e zucchero.

Mettere tutto quanto a bollire cercando di conservare il più possibile il potere sia antibatterico che antibiotico del vino. Detto questo, passiamo avanti a vedere altri rimedi utilissimi per l’insonnia.

Come curare l’insonnia: altri metodi naturali

Dunque, se la prima cosa a cui poter badare da soli, oltre che ovviamente a seguire tutti i consigli del dottore, è quella di curare la propria alimentazione, un’altro accorgimento è quello di utilizzare un certo tipo di piante. Di seguito vedremo insieme alcune piante utilizzate in ordine di come curare l’insonnia.

Tali piante aiutano moltissimo il sistema nervoso a rilassarsi e conciliano il sonno.

  • La melissa è molto indicata per la tensione nervosa in quanto va a colpire direttamente il sistema muscolare. Le sue foglie sono ricche di oli essenziali e riescono a calmare gli stati d’ansia e a rilassare i muscoli.

L’utilizzo della melissa è quindi molto consigliato a per chi soffre di insonnia da stanchezza eccessiva, per chi è nervoso e per chi si trova in sindrome premestruale. 

  • La passiflora con le sue foglie sedative è un altra pianta ottima da utilizzare per capire come curare l’insonnia. Tali foglie appunto stimolo il sonno evitando che ci siano i frequenti risvegli notturni che appunto sono tipici dell’insonnia e dei vari disturbi del sonno. 

Questa pianta inoltre aiuta ad attenuare il senso di angoscia e le varie fobie ossessive e post traumatiche.

  • Ancora una pianta ottima per combattere l’insonnia è il biancospino come anche il tiglio. Queste due piante agiscono in due modi: sia come ansiolitici naturali che come sedativi.

Hanno un azione ipotensiva diretta sul sistema cardiocircolatorio che è utile in particolar modo sui pazienti che sono molto nervosi.

Come curare l’insonnia con delle piante che inducono il sonno

Ci sono poi, tra i tanti rimedi per combattere l’insonnia, tutta una serie di piante utilizzare appositamente per indurre il sonno. Tali piante sono la valeriana, l’escolzia e il luppolo.

La valeriana concentra il suo potere sedativo nelle sue radici le quali sono sia sedative che rilassanti e ipnotiche in una piccola parte. L’escolzia aiuta a migliorare la qualità del sonno ed il luppolo è utilizzato più che altro per il suo effetto molto calmante.

Inoltre, impossibile non nominare il tiglio il quale è considerato uno dei tranquillanti naturali per eccellenza.

Come curare l’insonnia: le nostre conclusioni finali

Dunque caro lettore, arrivati a questo punto hai scoperto sia le cause che i sintomi dell’insonnia. Ma non solo. 

In ordine di come curare l’insonnia ti abbiamo anche consigliato vari metodi tutti quanti naturali come l’utilizzo di piante e di una sana alimentazione. Tutto quello che ti abbiamo scritto in questo articolo riguarda sicuramente i metodi più utilizzati e più comuni per come curare l’insonnia.

Ma, oltre a questi, devi sapere che esistono altre cure alternative come ad esempio i fiori di Batch, la medicina tradizionale cinese, l’aroma terapia e l’omeopatia. Inoltre ci sono una serie di esercizi che sono ottimi per prendere sonno che si possono fare da casa.

Non dimenticare inoltre sia lo yoga che la meditazione che sono degli ottimi metodi per combattere non solo l’insonnia ma tutti i disturbi del sonno. Speriamo vivamente di esserti stato utile con questo articolo caro lettore. 

Se vuoi leggere altri articoli di questo genere ti consigliamo inoltre di andare a leggere il nostro blog e di dare un occhiata ai nostri canali social.

Un integratore Alimentare a base di melatonina, camomilla, valeriana e Vitamina B6.