come dormire bene

Come dormire bene: consigli, rimedi e soluzioni

Come dormire bene è quello che ogni persona al mondo dovrebbe scoprire al fine non solo di rilassarsi nel corso delle ore notturne, ma anche di essere pronti e carichi per la nuova giornata che si deve affrontare. Tutti sanno infatti che un sonno tranquillo è regolare apporta sicuramente dei miglioramenti nella vita, sotto diversi aspetti: generalmente, gli esseri umani dedicano al sonno le ore della notte, quindi dal tramonto fino all’alba.

Nonostante si tratti di orari consoni agli esseri umani, ciò non significa che non si possano dedicare altri momenti della giornata al sonno ed al riposo: questi devono però essere complementari al sonno primario, ovvero quello lungo e profondo della notte. Invece, chi lavora seguendo dei turni oppure chi prende spesso l’aereo e quindi passa da un fuso orario all’altro, deve assolutamente farlo in modo da rispettare i giusti recuperi al fine di ottenere le ore minime di sonno.

Perchè è importante dormire bene Descrizione
Per il nostro sistema cardiocircolatorio Che utilizza il sonno per regolare la nostra pressione sanguigna.
Per il sistema immunitario Esso è necessario alla produzione di anticorpi che sono necessari per il funzionamento del sistema immunitario.
Per il sistema nervoso Che serve al nostro cervello per organizzare le informazioni che si devono ricordare. Inoltre per la produzione di ormoni e per un buon funzionamento delle funzioni psicologiche dell’individuo.

Al giorno d’oggi, purtroppo, sono moltissimi i disagi che sono legati al sonno e questi interessano quasi la maggior parte della popolazione: ecco perché diventa di fondamentale importanza capire come dormire meglio. Per questa ragione, nel corso di questa guida sarà possibile scoprire non solo come dormire bene, ma anche quali sono le cause che portano ad un cattivo o insufficiente riposo notturno: capire quali sono è il primo passo per sconfiggerle.

Perché è importante dormire bene

Prima di conoscere quali sono le diverse strategie da seguire quando si vuole capire come dormire bene, è giusto anche comprendere quali sono i motivi per i quali è necessario che il riposo notturno venga svolto nel migliore dei modi. Innanzitutto, è importante sottolineare che il dormire bene è una componente fondamentale che serve a mantenere una qualità della vita alta: questa è un’attività essenziale, in quanto l’organismo non può sopravvivere senza il riposo.

A risentire maggiormente di un sonno scarso oppure di cattiva qualità è indubbiamente il sistema nervoso centrale, ed in particolar modo il cervello: quello di dormire, così come quello di bere o di mangiare, è un bisogno imprescindibile per l’organismo umano. La ragione per cui il sonno è così importante risiede nel fatto che nel corso del riposo avvengono dei cicli fisiologici diversi da loro, ma estremamente importanti: tra questi c’è la riorganizzazione dei ricordi e della memoria, la ricarica dei nervi.

come dormire bene

Ancora, nel corso di queste ore vengono rilasciati ormoni come il GH: di conseguenza, è possibile che dormire bene ed in modo sufficiente serve a tenere le prestazioni del cervello elevate. Sono davvero rarissimi i casi di persone che sono totalmente incapaci di dormire, e queste purtroppo soffrono delle ripercussioni che riguardano l’equilibrio psicofisico non indifferenti.

Per questa ragione, così come anche per l’alta frequenza di disturbi e disagi del sonno, quello del dormire bene viene considerato spesso un bisogno importante ma non necessario: insomma, viene posto al pari della socializzazione, dell’attività fisica oppure della vita sessuale o sentimentale.

Come addormentarsi

Al fine di evitare problemi come l’insonnia e altre patologie legate al sonno è doveroso riadattare il proprio stile di vita, in quanto questo incide fortemente sulla durata così come anche sulla qualità del sonno. In primo luogo, bisogna prendere in considerazione la luce e l’orario per dormire bene: si consiglia di avvicinarsi quanto più possibile agli orari del sole per stabilire le ore di veglia e le ore di sonno.

Ovviamente, nel corso dell’inverso le ore di luce diminuiscono, e per questa ragione esse vanno sfruttate in modo da garantire la fisiologica regolazione di serotonina e di melatonina: questo trucco permette di mantenere sempre un more positivo. Quando si valuta come addormentarsi è necessario prendere in considerazione la luminosità della stanza nella quale si riposa: è necessario che nel corso della notte ci sia sufficiente oscurità nella stanza.

D’altro canto, al momento del risveglio è necessario che una fonte di luce illumini la stanza: questo trucchetto comunica al cervello che è giunto il momento di alzarsi e di iniziare la giornata. Ancora, bisogna prendere in considerazione l’acustica se si vuole capire come dormire bene: le persone più sensibili devono optare per un’acustica che sia inferiore al livello di allerta e che non emetta delle frequenze fastidiosa.

Bisogna ricordare, in questo caso, che il rumore altro non è se non un’elaborazione che il cervello ha agli stimoli ambientali che giungono all’orecchio: questo ha permesso la caccia, la fuga dai predatori e la comunicazione. Dunque, non deve esserci proprio il silenzio assoluto quando si isola la propria camera da letto.

Fattori importanti

Al fine di scoprire come dormire bene, come si è potuto capire, bisogna prendere in considerazione una lunga serie di fattori, come ad esempio lo stile di vita, la quantità di luce e quella di rumore all’interno della propria camera da letto. In aggiunta a questi va poi menzionata una certa sistematicità nelle proprie abitudini: essere schematici ed abituali nelle proprie attività non favorisce solo il sonno, ma anche l’alvo, l’appetito e la regolarità sessuale.

Quando ci si sveglia, si dorme, si lavora, si mangia, ci si diverte o si fa sport sempre allo stesso orario o più o meno nelle stesse fasce orarie, il corpo percepisce una sorte di equilibrio: la scienza ha dimostrato che le attività fisiologiche sono programmate schematicamente dal cervello. Quindi, nel momento in cui si iniziano a scombussolare le proprie abitudini, il sistema nervoso si trova impreparato, specialmente per quanto riguarda l’addormentamento.

Un altro fattore che non bisogna assolutamente ignorare sono le ore di sonno, che non devono essere nè eccessive nè insufficienti: coloro che non sono obbligati a svegliarsi sempre alla stessa ora, ad esempio, dovrebbero comunque scegliere un orario standard nel quale svegliarsi. Infine, le dormite diurne, note anche con il nome di pisolini, favoriscono un buon riposo, ma solo se vengono inserite in modo attento nella routine e se non durano troppo. Di conseguenza, queste non devono prendere più di un’oretta o due al giorno, e devono essere complementari al sonno notturno.

Come addormentarsi velocemente

Sono davvero molte le strategie che bisogna mettere in atto per capire come addormentarsi velocemente, ma se si riescono a seguire tutte, ci si sveglierà sempre riposati e soprattutto carichi per affrontare una nuova giornata. A tal proposito, tra i fattori determinanti per il sonno, non è possibile non menzionare l’attività motoria: si tratta di una pratica che serve a regolare l’equilibrio del cervello e dell’organismo.

Questa non deve essere praticata a ridosso del riposo, in quanto l’aumento delle catecolamine potrebbe causare degli ostacoli nell’addormentamento; al contrario il sovrallenamento causa una riduzione della qualità del riposo, arrivando in casi estremi all’insonnia. Ancora, per quanto riguarda l’utilizzo di dispositivi elettronici, si consiglia di tenersi lontano dalla tv, dai videogames o dal cellulare per dormire bene.

Questi dispositivi, per la luce da loro emessa e per motivi psicologici, stimolano il cervello in modo eccessivo e non permettono al corpo di riposare bene: ancora, l’impiego dei social network instaura una serie di pensieri che sono deleteri e negativi per un sonno tranquillo. Infine, bisogna andare sempre in bagno prima di addormentarsi, in modo tale che il riposo non venga interrotto dalla necessità di mingere.

Molte persone soffrono di patologie legate all’apparato urinario, e per queste il riposo può essere spesso interrotto e quindi mai soddisfacente.

Sonny Sleep – VR Services SRL P.IVA IT 02698200991 – Sede Legale in Genova, Via Colombo 6 CAP:16121 – Cap. sociale: 10.000,00 €