come dormire in gravidanza gemellare

Come dormire in gravidanza: migliori posizioni

Dormire in gravidanza nella corretta posizione è una cosa che tutte le donne incinte devono sapere come fare per non fare del male a se stesse ed al proprio bambino: spesso, si possono avere dei problemi che riguardano proprio la posizione per dormire. Un altro problema che accomuna non solo le neo mamme ma anche i neo papà è sicuramente la privazione del sonno: tuttavia, per le donne tutto ciò inizia prima della nascita del bambino.

Nel corso dei nove mesi di gravidanza, infatti, si manifestano numerosi cambiamenti di tipo fisiologico che portano ad una compromissione del sonno davvero unica: ecco perché per le donne in dolce attesa può essere davvero difficile riuscire a riposare e dormire in modo duraturo per tutta la notte. Nello specifico, la letteratura scientifica mostra che circa la metà delle donne incinte sperimenta insonnia, cattiva qualità del sonno, eccessiva stanchezza diurna e frequenti risvegli nel corso della notte.

Posizione Descrizione
A pancia in giù – prona posizione utile per i primi mesi ma successivamente non conviene a causa del peso del bambino
Su lato sinistro sconsigliata, è preferibile coricarsi sul lato sonostro
Sulla schiena – supina migliore posizione per dormire soprattutto per gli ultimi mesi
Su lato sinistro è la posizione migliore per dormire se si è in gravidanza (non c’è rischio di compressione della vena cava inferiore)

Bisogna poi aggiungere che la privazione del sonno duratura ha anche un impatto significativo sia sulla salute della madre che del feto, e questo può causare delle conseguenze negative quali travagli dolorosi e lunghi, alti livelli di infiammazione e cesari più frequenti. Inoltre, dormire poco nel corso della gestazione potrebbe causare anche un parto prematuro oppure la depressione post-partum ed un aumento di peso nel corso della gravidanza. Per fortuna, grazie a questo articolo, è possibile scoprire come dormire in gravidanza il settimo mese!

Come fare a prendere sonno

Sin dal primissimo giorno della gravidanza, si manifestano all’interno del corpo della donna moltissime condizioni di cambiamento fisico come una variazione nei livelli di ormoni, di eccitazione: inoltre, anche l’ansia e la gioia di diventare una buona mamma possono causare una certa forma di disagio nella donna. Tutte queste condizioni si sommano tra di loro e ovviamente vanno ad ostacolare quello che è il lungo riposo notturno.

Ci sono poi altre problematiche e condizioni che rendono difficile l’addormentamento così come anche la continuità del sonno nel corso della gravidanza, come ad esempio il vomito e la nausea, la tensione del seno, un aumento della frequenza cardiaca, il fiato corto e la temperatura del corpo molto più alta. Ancora, tra le altre condizioni è da menzionare la minzione frequente, i crampi alle gambe e così via.

Con lo sviluppo della gravidanza, le future mamme iniziano anche a provare mal di schiena a causa della crescita del pancione, e di conseguenza fanno fatica a trovare una posizione comoda nel corso della notte. Vanno poi menzionate tutte le ansie che riguardano il travaglio e la maternità: queste non fanno altro che occupare la mente e non permettono di riposare in modo adeguato nel corso di tutti e tre i trimestri.

Infine, sono moltissime le donne che iniziano a fare anche sogni vividi e incubi spaventosi, che non fanno altro che peggiorare la qualità del sonno. Ecco perché è necessario assolutamente scoprire come dormire in gravidanza!

Problemi del sonno in gravidanza

Si è detto che sono davvero numerosi i problemi che si manifestano nel corso di una gravidanza, e tra i più comuni è possibile sicuramente menzionare le apnee notturne del sonno: infatti, sia la congestione nasale che l’aumento di peso portano le donne a russare e non respirare bene ne corso della notte. Si tratta di un fenomeno che rappresenta un vero e proprio fattore di rischio per l’ipertensione: questa condizione può addirittura diventare un’apnea ostruttiva del sonno.

L’apnea ostruttiva del sonno causa il russamento, il respiro affannoso e diverse interruzioni della respirazione: per quanto riguarda il feto, l’OSA causa anche il rischio di preeclampsia, il diabete gestazionale e soprattutto potrebbe impedire l’arrivo dell’ossigeno al feto. Alcuni sondaggi hanno mostrato che questa condizione colpisce una futura mamma su cinque nel corso della gravidanza.

Un’altra condizione abbastanza comune è sicuramente la sindrome delle gambe senza riposo:  le donne gravide spesso soffrono di sensazioni di prurito o di solletico alle gambe, le quali causano un forte bisogno di muovere le gambe nel corso della notte. Si tratta ovviamente di una condizione che non permette di riposare bene, in quanto avviene un frequente movimento: sembra che questa condizione colpisca addirittura una donna su tre nel corso della gestazione.

Infine, va poi menzionato il disturbo gastroesogafeo, il quale porta a sperimentare una fastidiosa sensazione di bruciare dello stomaco e dell’esofago, specialmente quando ci si trova sdraiati. Tutte queste condizioni possono essere sconfitte se si capisce come dormire in gravidanza medicitalia.

Strategie principali

Poco a poco che il feto si sviluppa, la madre incinta potrebbe avere delle forti difficoltà nel trovare una posizione comoda per prendere sonno: ci sono diversi esperti che consigliano di non dormire sulla schiena, ad esempio. Si tratta di una posizione che potrebbe causare una compressione della vena cava inferiore, riducendo quindi l’afflusso di ossigeno che arriva alla placenta.

come dormire in gravidanza medicitalia

Solitamente, le donne incinte si sentono molto comode quando dormono su un fianco e con le ginocchia piegate: si tratta di una posizione che favorisce anche la circolazione sanguigna in modo sano. Numerosi studiosi consigliano di favorire il lato sinistro: sembrerebbe essere una posizione in grado di proteggere il fegato ed anche ottima per favorire l’afflusso del sangue al feto, all’utero, al cuore ed ai reni.

Le tecniche appena menzionate possono essere ottime per dormire in modo piacevole in gravidanza, ma ci sono altre che si possono adottare, come ad esempio quella di mettere in cuscino extra sotto il pancione o tra le gambe. Ancora, si può utilizzare una coperta arrotolata e posizionarla sulla parte bassa della schiena, al fine di alleviare la pressione: in alternativa, un copri materasso fatto di schiuma potrebbe alleviare i dolori ai fianchi.

Se non si preferisce dormire sul lato sinistro, si può optare per quello destro, magari utilizzando qualche cuscino in più se non si è abituate a dormire sul fianco. A tal proposito, va anche detto che ci sono dei cuscini specifici per la gravidanza che sono ottimi per sostenere la pancia, così come anche l’allattamento del nascituro.

Come dormire in gravidanza gemellare

Come si può intuire, per dormire in gravidanza gemellare è necessario mettere in pratica gli stessi consigli che riguardano come dormire in una gravidanza normale: innanzitutto, è necessario prediligere l’igiene del sonno. Si tratta di una lista di abitudini e comportamenti che permettono di avere un sonno ristoratore sia per qualità che per quantità: si tratta di pratiche che non solo le donne incinte dovrebbero applicare, ma tutti gli esseri umani.

Il primo consiglio è quello di mantenere una camera da letto che sia tranquilla, buia e fresca, poi è necessario dare la massima priorità al sonno: per fare ciò, bisogna programmare un orario di addormentamento e di risveglio, così come anche dei previ pisolini. Si consiglia poi di leggere un libro, fare un bagno caldo oppure un’altra attività rilassante prima di andare a coricarsi, per distendere il muscoli e liberare la mente.

Ancora, si consiglia di usare una luce notturna per riaddormentarsi in modo più facile se il sonno viene interrotto per andare al bagno; per quanto riguarda gli apparecchi tecnologici, questi dovrebbero essere spenti un’ora prima di andare a letto. Si consiglia infine una blanda attività fisica, da non praticare nelle due ore immediatamente precedenti al riposo notturno.

Sonny Sleep – VR Services SRL P.IVA IT 02698200991 – Sede Legale in Genova, Via Colombo 6 CAP:16121 – Cap. sociale: 10.000,00 €