come fingere di dormire

Come fingere di dormire senza farsi scoprire

Scoprire come fingere di dormire è una cosa che può tornare utile almeno una volta nella vita, ed è per questo che in questa guida verranno date numerose informazioni e consigli riguardo questo argomento. Innanzitutto, c’è bisogno di dire che ci sono dei trucchetti infallibili che possono far credere agli altri che si sta dormendo: si tratta di trucchetti utili quando, ad esempio, si vuole sfuggire ad interazioni con altre persone, quali ad esempio genitori e coinquilini con i quali si condivide l’abitazione.

Facendo credere alle altre persone di star dormendo è possibile evitare di essere infastiditi, specialmente se si parla di persone che fanno dei discorsi noiosi: allo stesso tempo, è possibile anche scoprire quali sono le loro reazioni quando credono che si stia dormendo. Ovviamente, al fine di fingere al meglio di stare dormendo, è necessario allenarsi ed imparare quali sono i metodi migliori, specialmente per avvicinarsi ad uno stato di sonnolenza.

Metodi Descrizione
Non muoversi Per fingere di dormire è fondamentale non muoversi o muoversi limitatamente.
Chiudere gli occhi dolcemente Dovrai chiudere gli occhi nello stesso modo in cui li chiudi quando stai per addormentarti: in modo delicato e rilassato. Non forzare i muscoli e non stringere forte le palpebre. Ti suggeriamo, inoltre, di guardare fisso in basso per evitare il tremore e lo spostamento delle palpebre e consentire che si chiudano delicatamente.

Per fingere di dormire si dovranno chiudere gli occhi nello stesso modo in cui si chiudono quando ci si sta per addormentare. Si suggerisce inoltre di guardare fisso in basso da evitare lo spostamento delle palpebre.

 Posizionarsi come se si stesse effettivamente dormendo Scegliere una posizione di sonno naturale, possibilmente quella in cui si dorme normalmente. L’importante è scegliere una posizione che si assume normalmente, la quale deve essere comoda e rilassata.

Per capire come fingere di dormire è fondamentale capire anche come fingere di sembrare assonnati: si tratta di una strategia utile da mettere in pratica per fuggire da una conversazione noiosa o scappare da una serata poco piacevole. Ancora, imparare come fingere di essere assonnati può essere utile se si vuole evitare di svolgere qualche faccenda domestica o un qualche compito troppo tedioso e lungo.

Come fingere di dormire al meglio

Si è detto che scoprire come fingere di dormire può essere una strategia utile per evitare delle interazioni con persone con le quali non si vuole avere nulla a che fare, così come anche per sfuggire a dei compiti tediosi o troppo stancanti. Fingere di avere dormito poco e quindi di avere bisogno di dormire ancora, richiede che vengano messi in atto dei comportamenti specifici, al fine di far credere alle persone con le quali si ha a che fare di essere veramente assonnati.

La prima cosa che bisogna fare è quindi quella di sbadigliare: lo sbadiglio è ovviamente un’azione da sempre collegata ad uno stato di sonnolenza. Tuttavia, quello che molti non sanno è che in realtà lo sbadiglio non è altro che un riflesso naturale che il copro impiega per aumentare l’apporto di ossigeno all’interno del corpo, facendo aumentare il battito cardiaco: questo permette di rimanere svegli anche se si ha il desiderio di dormire.

Iniziare a sbadigliare è la prima strategia che bisogna mettere in atto se si vuole capire come fingere di dormire: al fine di farlo sembrale realistico, è necessario fare allenamento quando si è soli e non si è visti da nessuno. Si sconsiglia di apparire troppo eccessivi con degli sbadigli palesemente finti, che producono troppo rumore o che fanno aprire troppo la bocca.

Infine, va ricordato che lo sbadiglio è contagioso e solamente il pensiero di sbadigliare potrebbe causare uno sbadiglio reale. Sbadigliare spesso porta anche le altre persone a farlo, e farlo tutti decreta spesso la fine di una serata.

Come far finta di dormire

Il primo passo da mettere in pratica per scoprire come far finta di dormire è quindi quello di iniziare a sbadigliare: tuttavia, questo gesto così significativo non è l’unico da impiegare per una strategia che funzioni al 100%. La seconda cosa che bisogna fare per capire come fingere di dormire è iniziare a strofinarsi gli occhi: questo gesto è dettato dal fatto che, quando si è stanchi, gli occhi iniziano a seccarsi e strofinarli è un gesto istintivo che li inumidisce.

come fingere di dormire

Dunque, allenarsi a compiere questo gesto che sembra così naturale può far credere agli altri di avere davvero bisogno di dormire: per perfezionarsi, si consiglia di osservare come gli altri si strofinano gli occhi quando hanno bisogno di riposare. Per rendere gli occhi ancora più rossi, facendo così credere di avere davvero sonno, si consiglia di tenerli aperti per qualche secondo in più: ovviamente bisogna limitarsi sempre ad un paio di secondi, senza esagerare.

Così come per gli sbadigli finti, anche quando si stropicciano gli occhi è necessario non esagerare, in quanto questo potrebbe far capire agli altri di stare fingendo. Ancora, è necessario fare attenzione a non stropicciare troppo gli occhi in quanto questi potrebbero gonfiarsi o addirittura irritarsi.

Dunque, mettere insieme questi due gesti può permettere ad una persona di imparare come fingere di dormire, sottraendosi a conversazioni noiose o a situazioni tediose e stancanti.

Soluzioni possibili

Per coloro che hanno intenzione di scoprire come dormire, sbadigliare e stropicciarsi gli occhi non sono le uniche cose che bisogna fare per scappare da situazioni noiose e stancanti. Dunque, un’altra componente che bisogna aggiungere per far credere agli altri di avere molto sonno è quello di mostrare stanchezza in viso: fare questo è necessario per completare il quadro.

Generalmente, le persone che sono stanche non sembrano mai essere in forma smagliante, e mostrano la stanchezza sul loro viso in modo palese: quindi, semplicemente sbadigliare e stropicciarsi gli occhi, senza manifestare stanchezza in viso, potrebbe non essere sufficiente. Ecco perché, oltre a stropicciarsi gli occhi e sbadigliare, bisogna apparire assolutamente stanchi e bisognosi di riposo: per fare ciò, ci sono delle espressioni serie e cadenti.

Le persone che hanno sonno hanno spesso gli occhi gonfi ed arrossati, le occhiaie pronunciate e gli angoli della bocca rivolti verso il basso: inoltre, lo sguardo deve essere anche assente e distratto per apparire genuino e veritiero. Stropicciarsi gli occhi può sicuramente contribuire al loro arrossamento e al loro gonfiore, ma questo non è sufficiente per dare un aspetto stanco al proprio viso.

Per le donne questi potrebbe sembrare più facile, in quanto essendo abituate a truccarsi possono usare il make up come alleato per mostrare stanchezza e sonnolenza: si consiglia quindi di sfumare un po’ di matita scura sotto gli occhi per accentuale le occhiaie.

Si consiglia di evitare poi il far, il quale contribuirebbe a colorare il viso, donandole un aspetto più sano e attivo.

L’ultimo step

Quando si hanno dei momenti di stanchezza, capita a tutti di prendere sonno all’improvviso: ci si addormenta talvolta in circostanze che non lo permettono, come quando si è a cena con gli amici oppure con la propria famiglia. Dunque, tutti coloro che stanno imparando come fingere di dormire devono assolutamente anche capire come appisolarsi, insomma come fingere di cedere a dei piccoli istanti di sonno.

Si può fingere quindi di abbandonare per un momento il capo facendolo cadere all’ingiù: la sensazione di cadere fa si che ci si risvegli dopo pochissimi istanti, ma comunque gli altri percepiscono il bisogno di riposare. Più ci si inizia ad allenare con questo gesto così naturale, più sarà facile far capire agli altri che si ha davvero bisogno di dormire: ovviamente, l’ultimo step non deve essere messo in pratica da solo.

Quindi, per capire come fingere di dormire, bisogna mettere in atto tutti gli step menzionati uno dopo l’alto. La prima cosa che bisogna fare è iniziare a sbadigliare e poi dopo un po’ iniziare a stropicciarsi gli occhi, per renderli gonfi e rossi. Infine, l’ultima cosa che bisogna fare è fingere di addormentarsi all’improvviso, anche nei momenti meno indicati.

Questo farà pensare agli altri che la serata è davvero finita e che è l’ora di tornare finalmente a casa a dormire fino al giorno successivo.

Sonny Sleep – VR Services SRL P.IVA IT 02698200991 – Sede Legale in Genova, Via Colombo 6 CAP:16121 – Cap. sociale: 10.000,00 €