dormire senza cuscino

Dormire senza cuscino: benefici e controindicazioni

Quella di dormire senza cuscino è un’abitudine che moltissime persone in tutto il mondo hanno: si tratta di una cosa che però non sempre porta dei vantaggi fisici. È ormai risaputa l’importanza di un buon sonno: quando non si dorme in modo adeguato, ovvero profondamente e per almeno sette ore, si rischia di correre dei problemi che durano solamente poche ore oppure che si protraggono per tutta la vita.

Di fatti, tra le conseguenze di un sonno di scarsa qualità e di breve durata è possibile menzionare la cefalea, la stanchezza diurna, il mal di testa, il mal di occhi, la difficoltà a concentrarsi ed anche a memorizzare nuove informazioni. In aggiunta a ciò, le persone che non dormono bene e soprattutto che dormono troppo poco hanno anche problemi come l’irritabilità, il nervosismo, la tristezza, la depressione e l’ansia.

dormire senza cuscino

Insomma, non ci sono dubbi che un buon sonno è di fondamentale importanza se si vuole avere una vita carica di salute e soprattutto ricca di energia: possono essere diverse le cause che rendono il sonno instabile e tormentato. A volte il sonno è reso movimentato da un materasso scomodo, mentre in altri casi può essere il cuscino a causare dei problemi: ecco perché è do fondamentale importanza capire come acquistare un cuscino oppure se bisogna dormire senza cuscino per la cervicale.

Benefici di dormire senza cuscino

Si è detto che i primi fattori che bisogna prendere in considerazione quando si vuole dormire in modo sereno e soprattutto duraturo, sono la qualità del materasso e del cuscino: questi spesso impediscono di dormire in modo adeguato. Non ci si dimentichi che il collo, così come la schiena, rientrano tra le parti più importanti, ed anche più sensibili del corpo umano: queste due zone sono sottoposte a sforzi e pressione anche nel corso della notte.

Dolori principali Descrizione
Dolore alla cervicale Senza il supporto del cuscino la cervicale viene stressata in modo eccessivo durante le ore di sonno, portando in questo modo dolore al momento del risveglio.
Dolore alle spalle Le spalle, senza il sostegno del cuscino nelle ore di sonno, vengono posizionate in modo scorretto portando cosi’ ad avere fastidio al momento del risveglio.
Dolore al collo Se non si utilizza il cuscino mentre si sta dormendo, si fa posizionare involontariamente il collo in una posizione non naturale che porterà ad avere dolore in esso al momento del risveglio.

Quindi, al fine di assicurarsi un riposo duraturo e soprattutto profondo, è necessario innanzitutto capire se dormire senza cuscino fa bene:  ci sono alcuni benefici che possono essere collegati al dormire senza questo strumento, però ci sono anche alcuni svantaggi. Innanzitutto, bisogna tenere a mente che il collo ha il compito di sorreggere il peso della testa, che può arrivare addirittura a pesare cinque chili: essendo curvo, questo tende spesso a sovraccaricarsi di tensioni, causando degli indolenzimenti.

Allo stesso tempo, il collo costituisce un tutt’uno con la colonna vertebrale, specialmente quando si è a letto in posizione orizzontale: difficilmente da ciò che si possa credere, dormire senza cuscino non causa dei particolari vantaggi. Al contrario, accade sempre più frequentemente che i soggetti che hanno l’abitudine di dormire senza cuscino si svegliano in mattino seguente con una forte nevralgia cervicale.

A confermare ciò ci sono moltissimi studi condotti in laboratorio che hanno dimostrato come dormire senza cuscino non sia una soluzione consigliata se si vuole rendere il proprio riposo più lungo e più profondo.

Come dormire senza cuscino

Diversamente da ciò che si può credere, dormire senza cuscino non è del tutto consigliato se si vuole rimanere in buona salute e se si vogliono evitare dei brutti dolori cervicali. Il migliore suggerimento, piuttosto che dormire senza cuscino, è quello di capire come scegliere il guanciale più adatto alle proprie esigenze: si deve quindi acquistare un prodotto in grado di adattarsi alla morfologia del proprio collo.

dormire senza cuscino

In aggiunta a ciò, è anche necessario prendere in considerazione lo stato di conservazione del dispositivo che serve per dormire, in quanto un utilizzo prolungato potrebbe causare problemi per quanto riguarda il supporto del collo. Ecco perché sono molti gli esperti che consigliano vivamente di cambiare il proprio cuscino in modo periodico, magari chiedendo consiglio ad un chiropratico oppure ad una diversa figura esperta del sonno.

Un’ulteriore accortezza che bisogna applicare per favorire il buon riposo è quella di fare maggiore attenzione alla posizione che si assume per dormire: la migliore tra tutte è quella supina, in quanto favorisce la distensione del collo ed il rilassamento della spina dorsale. In aggiunta a questo, si tratta di una posizione in grado anche di migliorare i fastidi di che soffre di bruciore di stomaco. Infine, la posizione supina è anche quella meno comune, dal momento in cui tutti preferiscono dormire con la pancia in giù.

Consigli per la cervicale

Il benessere della cervicale è una cosa importantissima se si vuole condurre una vita serena e tranquilla: coloro che la trascurano tendono a soffrire di un gran numero di disagi che favoriscono delle implicazioni posturali, nel medio lungo periodo. Le cause che possono portare allo sviluppo di un dolore cervicale sono davvero diverse, così come fortunatamente lo sono anche le soluzioni: una di queste è praticare attività motoria in modo continuo e regolare.

Si consiglia di praticare delle attività fisiche come la ginnastica a corpo libero oppure il nuoto, che tendono dunque a concentrarsi maggiormente sulle braccia e sulle spalle, facendo tonificare la muscolatura di quella zona. Ancora, si consiglia di tenere una postura corretta quando si lavora o si studia al pc: a causa delle molte ore di lavoro che si passano stando al computer, ci sono sempre più persone che assumono delle posizioni incurvate e scorrette.

Al fine di mantenere una postura corretta si consiglia quindi di scegliere non solo una buona sedia ergonomica, ma anche di utilizzare dei piccoli cuscini che vanno posizionati nella zona lombare, al fine di tenere la schiena attaccata allo schienale. Successivamente, per coloro che passano molto tempo in automobile, si consiglia di assumere una posizione corretta alla guida: bisogna fare attenzione alla distanza dal volante ed ad uno schienale confortevole.

Per coloro che ne hanno occasione, infine, si consiglia di sottoporsi a dei massaggi specifici localizzati: questi permettono di eliminare tutto lo stress che si accumula nella zona che si trova tra le spalle ed il collo. Questi massaggi sono funzionali alla risoluzione del problema dal punto di vista mentale e fisico.

Scegliere il cuscino adatto

Una volta scartata definitivamente l’ipotesi di dormire senza cuscino oppure di dormire a pancia in giù, ci sono alcuni accorgimenti che bisogna prendere in considerazione quando si acquista un guanciale, specialmente se si vuole dormire bene e molto. Innanzitutto, bisogna valutare la consistenza del guanciale: questo non deve essere ne troppo duro, perché potrebbe causare delle tensioni a livello cervicale, ne troppo morbido, perché potrebbe far sprofondare la testa nel corso della notte.

Successivamente, bisogna valutare l’altezza del cuscino, specialmente tenendo in considerazione la propria conformazione fisica e la curva che si trova tra il collo ed il cranio. In aggiunta a ciò, bisogna poi valutare anche il materiale del cuscino, come ad esempio la piuma d’oca o il memory foam: questo materiale è perfetto per tutti coloro che soffrono di problemi di cervicale.

Grazie alle sue caratteristiche, questo materiale permette una distribuzione uniforme di tutte le tensioni e le pressioni sull’intera superficie ospitata: una buona alternativa è anche il lattice naturale, specialmente per coloro che soffrono di allergie alla polvere oppure agli acari. Si tratta infatti di un ottimo materiale anallergenico ed anche antibatterico che è particolarmente traspirante e che non consente l’accumulo di parassiti.

Insomma, sono davvero diverse le variabili che concorrono quando bisogna scegliere un buon cuscino, ma seguendole tutte sarà possibile migliorare il proprio sonno come mai prima.

Sonny Sleep – VR Services SRL P.IVA IT 02698200991 – Sede Legale in Genova, Via Colombo 6 CAP:16121 – Cap. sociale: 10.000,00 €