Avere sempre sonno

Eccessiva sonnolenza (avere sempre sonno): cause e rimedi

L’organismo umano ha diversi modi per comunicare possibili malesseri presenti. Questi segnali che invia possono rappresentare avvisaglie della presenza di patologie gravi o patologie meno gravi.

Ascoltare il proprio corpo e analizzare quello che vuole comunicare è molto importante, per evitare di poter trascurare sintomi che possono, se non presi in considerazione, peggiorare ed evolversi in situazioni più gravi. Esistono, però, sintomi che possono essere relativi a diverse patologie, in quanto molto comuni, ma possono anche rappresentare un malessere fisiologico che non necessita di particolari attenzioni. Avere sempre sonno, ad esempio, può essere uno di essi.

Per sonnolenza si intende la difficoltà che può provare un individuo a restare sveglio e vigile. Questa manifestazione è osservabile, quindi, tramite la presenza di uno stato di torpore e la diminuzione del livello di coscienza, che risultano essere i segnali tipici di chi sta per addormentarsi.

In una situazione di normalità, la sonnolenza rappresenta una fase di passaggio del ciclo sonno-veglia, ma se presente in maniera eccessiva, al di fuori dell’orario del riposo, in una situazione diurna e in maniera persistente può indicare la presenza di alcuni disturbi. Avere sempre sonno, quindi, può essere riconducibili a diverse cause, come ad esempio le cattive abitudini, come quando un individuo è impossibilitato a dormire adeguatamente o presenta un programma di sonno irregolare, oppure la presenza di un disturbo del sonno, come l’apnea ostruttiva del sonno.

Avere sempre sonno

Avere sempre sonno può anche essere causato da degli effetti collaterali di alcuni farmaci che l’individuo è costretto ad assumere e anche altre condizioni mediche. Avere sempre sonno può presentarsi anche insieme ad altri sintomi, come ad esempio l’irritabilità, il deficit di attenzione, la sensazione di pesantezza delle palpebre, gli sbadigli frequenti e l’impulso a sfregarsi gli occhi.

Nel caso in cui un individuo si accorgesse di avere sempre sonno per un periodo di tempo importante, è necessario che ne parli al proprio medico curante. Una volta stabilita la causa della sonnolenza eccessiva, il medico può iniziare a proporre un piano di trattamento.

Solitamente, per la maggior parte delle persone, risolvere il problema della sonnolenza prevede un cambiamento delle proprie abitudini, insieme a possibili modifiche dell’ambiente in cui si riposa e l’assunzione di comportamenti utili a favorire il sonno.

Cause principali

Avere sempre sonno, ovvero l’eccessiva sonnolenza, non risulta essere un disturbo in sé, ma si tratta di un sintomo attribuibile a molte situazioni diverse. Molto spesso avere sempre sonno è una condizione che si presenta a causa della presenza di disturbo del sonno che rende impossibile dormire tranquillamente.

Quando non si riesce a dormire bene, infatti, uno dei primissimi sintomi che compaiono è, appunto, l’eccessiva sonnolenza ovvero l’avere sempre sonno. Nonostante ciò, dormire male e poco non viene immediatamente associato alla presenza della sonnolenza nell’individuo che presenta questo sintomo.

Una persona che possiede un sonno frammentato e disturbato è solita avere frequenti e bruschi risvegli notturni. Di conseguenza, quindi, l’individuo tenderà a svegliarsi stanco.

Per questo motivo, è possibile che soffra di eccessiva sonnolenza. Ciò succede anche negli individui che hanno risvegli notturni frequenti e volontari: alcune persone, infatti, sono costrette ad avere un sonno frammentato e incostante, e per questo motivo possono soffrire della sensazione di avere sempre sonno durante la giornata.

Qualsiasi sia il caso, questa condizione notturna può causare episodi di privazione del sonno. La privazione del sonno può essere di breve durata o cronica e può essere essa stessa causata da numerosi disturbi del sonno e altre condizioni mediche.

Un’altra situazione che può causare un’eccessiva sonnolenza è l’apnea ostruttiva del sonno. Gli individui che ne sono affetti manifestano brevi pause respiratorie durante la notte che, ovviamente, fanno in modo che l’individuo si svegli molte volte durante il riposo notturno.

Questi risvegli, quindi, interrompono continuamente la naturale alternanza delle fasi REM e non REM del sonno. Questa situazione, quindi, darà come risultato una frammentazione del fisiologico riposo che può condurre ad una privazione o carenza del sonno.

Avere sempre sonno, quindi, può essere causato dalla presenza di questa patologia, che risulta essere anche molto comune. Un’altra condizione che può causare una sonnolenza eccessiva risulta essere l’insonnia.

L’organismo umano ha bisogno all’incirca di 9 ore di sonno per poter funzionare correttamente. La mancanza di questa condizione può causare la presenza di sonnolenza e stanchezza durante la giornata.

Fattori di rischio

Altre condizioni che possono essere la causa dell’avere sempre sonno possono essere:

  • Qualsiasi tipologia di disturbo che possa indurre dolore, come ad esempio l’artrite, la fibromialgia o l’ernia del disco. Il dolore, infatti, può complicare il sonno e rendere difficile, se non impossibile l’addormentamento. Il dolore, quindi, può indurre un individuo a presentare episodi di sonnolenza durante il giorno.
  • L’utilizzo di alcuni farmaci, in particolar modo farmaci sedativi, antidepressivi e antistaminici, possono causare sonnolenza, avere sempre sonno e stanchezza durante le ore di veglia. Avere sempre sonno può anche presentarsi a causa di una sospensione di certi medicinali, in questo sintomo risulta essere un effetto collaterale particolarmente comune.
  • La sonnolenza diurna, inoltre, può avere cause psicologiche, come ad esempio lo stress, ritmi di vita irregolari, disturbi d’ansia, depressione maggiore, bipolarismo e disturbo da stress post-traumatico.
  • In alcuni casi, avere sempre sonno durante il giorno può essere un riflesso della presenza di disturbi gastro-intestinali, che rendono difficile la digestione.
  • Anche condizioni mediche e metaboliche come l’anemia, e livelli alti di sodio e potassio nel sangue possono provocare sintomi come avere sempre sonno.

La sonnolenza eccessiva, inoltre, può essere attribuita anche a condizioni assolutamente naturali, come ad esempio i cambi di stagione, la sindrome premestruale, la gravidanza, l’abuso di alcol o di stimolanti, come bevande contenenti caffeina.

Rimedi principali

Come abbiamo visto, la maggior parte delle volte, avere sempre sonno e stanchezza risulta essere una risposta fisiologica dell’organismo all’impossibilità di dormire bene e profondamente durante l’orario notturno. Per correggere questa situazione, quando ovviamente le origini sono di natura fisiologica, è possibile utilizzare diversi accorgimenti:

  • Prima di tutto, è di vitale importanza stabilire una routine notturna e rispettarla. Ciò significa andare a letto e svegliarsi alla stessa ora tutti i giorni, anche nei fine settimana. Quando si sta pianificando l’orario di riposo, è importante assicurarsi che si dorma per un periodo sufficiente a recuperare le energie consumate quando si è svegli ed attivi.
  • Stabilire una routine da seguire prima di andare a letto: prima di mettersi a letto, quindi, è importante avere un susseguirsi di azioni in quanto la regolarità può aiutare a prepararsi mentalmente a dormire bene. Per questo motivo, potrebbe essere utile imparare a ridurre lo stress, cercando modi per rilassarsi, come ad esempio facendo un bagno caldo, leggendo o praticando stretching ed esercizi di respirazione.
  • Prima di andare a letto, è consigliabile anche evitare di consumare alcol, sigarette, caffeina e pasti abbondanti.

Avere sempre sonno in gravidanza

Avere sempre sonno in gravidanza risulta essere un disagio abbastanza comune fra le donne in dolce attesa. Nel corso della gestazione, infatti, i cambiamenti fisici possono stravolgere completamente il corpo della donna, causando la presenza di diversi sintomi, come il senso di affaticamento, che risulta essere comune a moltissime donne, soprattutto durante i primi tre mesi di gravidanza.

La stanchezza, l’avere sempre sonno, si presenta come una diminuzione delle energie fisiche e può accompagnarsi ad altri sintomi quali: disturbi del sonno, nausea, mancanza di concentrazione. Nella maggior parte dei casi, fortunatamente, si tratta di disturbi transitori e non associabili ad alcuna condizione patologica, e che quindi si risolvono in maniera spontanea.

Nel caso in cui questi sintomi siano persistenti, è bene consultare il medico.

Sintomi e conseguenze

Le persone che hanno una sonnolenza eccessiva e che hanno sempre sonno, tendono a sentirsi assonnate e pigre quasi tutti i giorni, a prescindere da quali siano i motivi che scatenino queste reazioni fisiche. Questi sintomi, purtroppo, spesso interferiscono con il lavoro, la scuola, le attività o le relazioni interpersonali.

La sonnolenza eccessiva è molto diversa dalla stanchezza, quest’ultima caratterizzata dalla presenza di bassa energia, che può essere sia fisica che mentale, e dalla necessità di riposare. Le persone che manifestano sintomi come avere sempre sonno, quindi, non riescono spesso ad ovviare al problema, e per questo motivo ne risentono non solo fisicamente ma anche mentalmente. Non sono rari i casi, infatti, di persone che, soffrendo di sonnolenza eccessiva, sviluppino anche problemi di origine psicologica, come l’ansia e la depressione.

Sonny Sleep – VR Services SRL P.IVA IT 02698200991 – Sede Legale in Genova, Via Colombo 6 CAP:16121 – Cap. sociale: 10.000,00 €