Melatonina a rilascio prolungato

melatonina a rilascio prolungato

La melatonina a rilascio prolungato è un prodotto che viene utilizzato da moltissime persone in tutto il mondo, specialmente da parte di coloro che non riescono a dormire molto bene, e proprio per questa ragione, nel corso di questa nuovissima guida del nostro blog, ci occuperemo di scoprire tutto ciò che c’è da sapere in merito a questo prodotto. Per questo motivo, ti fornirò moltissime informazioni e utilissimi consigli riguardo l’utilizzo della melatonina.

Come sicuramente anche tu già saprai, il sonno e il riposo sono delle componenti importantissime per quanto riguarda la salute degli esseri umani, sia quella fisica che quella psicologica. Secondo i più recenti studi e secondo quanto consigliato da ogni medico, gli esseri umani necessitano almeno di sette o otto ore di sonno ogni notte: solo così si può mantenere un livello di salute psicologica e fisica abbastanza alto, al fine di compiere tutte le attività della nostra giornata.

Tuttavia, come di certo avrai notate, un buon riposo è veramente difficile da fare, a meno che non si è in vacanza: la vita di oggi è effettivamente molto stressante, con tutte le scadenze che si hanno ogni giorno e gli impegni quotidiani. Dunque, se anche tu hai problemi a regolare il tuo sonno e senti che non riposi abbastanza, hai aperto l’articolo giusto.

Infatti, nei prossimi paragrafi ti presenterò la melatonina a rilascio prolungato, che ti aiuterà sicuramente a stabilizzare il tuo sonno in modo da non avere più problemi di stanchezza.

Cos’è la melatonina a rilascio prolungato?

Nella brevissima sezione introduttiva di questo articolo dedicato alla melatonina a rilascio prolungato, abbiamo già visto quanto sia importante il sonno per gli esseri umani: senza un adeguato riposo, infatti, si rischia di non riuscire a fare tutto quello che si deve durante la giornata. Per questo motivo, un buon alleato per il tuo riposo e per il tuo sonno può essere sicuramente la melatonina: per scoprire che cos’è, ti consiglio di continuare a leggere questa guida.

La melatonina non è altro che un ormone, il quale è stato scoperto negli anni Cinquanta da un dermatologo, tale Aaron Lerner: egli ha isolato questo ormone nella ghiandola pineale delle mucche. Successivamente, sono stati moltissimi gli studi che sono stati effettuati su questo ormone, il quale è stato appunto soprannominato “l’ormone del sonno”, in quanto ha moltissime influenze benefiche sul riposo, in particolare sulla quantità di ore del sonno.

L’ormone della melatonina viene prodotto da tutti gli esseri umani durante le ore del giorno, quindi la luce è molto importante, invece il suo rilascio avviene durante le ore notturne, dunque quando il nostro corpo sta riposando a letto. Ci sono dei casi in cui, però, questo ormone non viene prodotto nelle quantità giuste per assicurare un riposo sufficiente, e per questo può essere necessario integrarlo.

Per scoprire di più riguardo la melatonina a rilascio prolungato, continua a leggere le prossime sezioni di questa breve guida.

Melatonina 2 mg a rilascio prolungato: quali sono i suoi benefici?

Abbiamo già scoperto, nella precedente sezione di questa guida dedicata alla melatonina a rilascio prolungato, alcune informazioni importantissime riguardo la famosissima melatonina della quale tutti parlano. Come si è detto, la melatonina è un ormone che è stato scoperto poche decine di anni fa e che viene ancora oggi studiato: si tratta di un ormone che viene prodotto dal nostro corpo durante le ore diurne e viene rilasciato durante la notte, per favorire il riposo.

Ovviamente, ci sono dei casi, anche molto comuni purtroppo, in cui la produzione di melatonina non è sufficiente: ciò significa che non si produce abbastanza melatonina affinchè il corpo riesca a riposare fino in fondo. SI tratta di una situazione abbastanza comune ed è spesso data da uno stile di vita troppo frenetico, da orari sballati ma anche da una cattiva alimentazione: in questi casi bisogna integrare tramite delle capsule la melatonina 2 mg a rilascio prolungato.

Questo tipo di melatonina, che ovviamente non viene prodotto dal nostro corpo ma è un prodotto di laboratorio, ha come scopo quello di integrare la quantità di melatonina che non viene prodotta naturalmente dal nostro corpo. Ovviamente, tra i suoi benefici (che sono veramente tanti), c’è quello di far prendere sonno prima a tutti quei soggetti che quando si mettono a letto non prendono sonno immediatamente.

Un altro beneficio è quello di migliorare la qualità del sonno, stabilizzando quello che è l’orologio biologico. Per scoprire altre informazioni e istruzioni riguardo la melatonina a rilascio prolungato, ti consiglio di continuare con la tua lettura.

Quanto è importante il riposo?

Nella precedente area di questo approfondimento dedicato alla melatonina a rilascio prolungato, abbiamo visto insieme che si tratta di un ormone che, seppur viene prodotto dal corpo in modo naturale, a volte va integrato con delle capsule. Quindi, come hai potuto vedere, l’ormone della melatonina, che è anche soprannominato l’ormone del sonno, contribuisce ad avere una qualità di sonno molto più alta e soprattutto a dormire per molte più ore durante la notte.

Prima di continuare a parlare della melatonina e di come va assunta, voglio parlare con te del sonno: si tratta di una componente veramente fondamentale per la salute del tuo corpo e della tua mente. Di fatti, quando ci addormentiamo, il nostro corpo mette in atto dei meccanismi importantissimi, senza i quali la nostra salute sarebbe seriamente danneggiata, e correremmo diversi rischi che vedremo nella prossima sezione di questa guida.

In particolare, durante le nostre ore di sonno, il nostro corpo inizia a rigenerare i suoi tessuti, la pressione sanguigna si stabilizza nuovamente, la mente si riposa, i nervi e i muscoli si distendono. Insomma, come puoi capire, il corpo ha necessariamente bisogno di compiere questi processi per rimanere in salute e per affrontare la giornata successiva: senza un adeguato riposo, questi meccanismi non si attivano.

Per scoprire quali sono le conseguenze di un sonno non sufficiente e per avere altre informazioni in merito alla melatonina a rilascio prolungato, ti consiglio di continuare a leggere le prossime sezioni di questa guida!

Le conseguenze di una mancanza di riposo

Ci siamo occupati di scoprire, nella precedente sezione di questa guida dedicata alla melatonina a rilascio prolungato, quali sono alcuni meccanismi importantissimi che il corpo mette in atto durante le ore di sonno notturno. Come hai potuto leggere, quando ci addormentiamo, la pressione sanguigna si stabilizza nuovamente, i tessuti si rigenerano, i muscoli e i nervi si distendono e la mente è più sgombra dai pensieri: sono dei meccanismi basilari per il corretto funzionamento del corpo.

Prima di parlare nuovamente della melatonina, voglio mostrarti quali sono alcune conseguenze che potrebbero manifestarti sul tuo corpo se non riposi abbastanza: sei curioso di leggerle? Prima di tutto, bisogna fare una distinzione tra quelli che sono degli effetti immediati della mancanza di sonno, e che quindi connotano una mancanza di riposo di una notte o due, e quelli che sono gli effetti di una mancanza di sonno prolungata, quindi parliamo di insonnia vera e propria.

Quando non si riposa bene per una o per poche notti, si potrebbero riscontrare effetti quali una stanchezza diffusa, gonfiore al viso, pallore, occhiaie, borse sotto gli occhi, ma anche confusione mentale e difficoltà nelle decisioni e nella concentrazione. Mentre quando l’insonnia dura per molto tempo, si possono riscontrare dei problemi ben più gravi, che possono ledere la tua salute: parliamo di ipertensione, ma anche di obesità, di infarti e di ictus.

Insomma, come puoi capire, è veramente importante che dormi almeno sette o otto ore al giorno. Per saperne di più riguardo la melatonina a rilascio prolungato, ti consiglio di continuare a leggere questa guida.

Melatonina a rilascio prolungato 2 mg

Nella precedente area di questo approfondimento incentrato sulla melatonina a rilascio prolungato, abbiamo visto insieme quali sono alcune delle conseguenze che potrebbero manifestarsi sul tuo corpo se non dormi abbastanza. Come si è potuto leggere, ci sono delle conseguenze che sono meno gravi, come ad esempio il senso di spossatezza, il pallore o il gonfiore del viso, e altre conseguenze che sono più gravi, come ad esempio l’obesità oppure il rischio infarto e ictus.

Adesso torniamo a parlare della melatonina a rilascio prolungato 2 mg, perchè c’è da fare una differenza riguardo i prodotti che puoi trovare in commercio per integrare la mancanza di melatonina nel tuo corpo. Di fatti, la melatonina viene distribuita in commercio secondo due opzioni, a rilascio immediato o a rilascio prolungato: per scoprire qual è la differenza tra i due, ti consiglio di continuare a leggere questo paragrafo.

Quando si parla della melatonina che viene rilasciata in modo prolungato, si fa riferimento a delle compresse che rilasciano il proprio principio attivo nel corpo dopo alcune ore dalla loro assunzione, e dunque non immediatamente. Invece, ci sono delle compresse che vengono dette “a rilascio immediato”, le quali appunto rilasciano il proprio principio attivo, quindi la melatonina, dopo pochissimi minuti dalla loro assunzione per via orale.

Adesso che hai scoperto la distinzione tra melatonina a rilascio prolungato e quella a rilascio immediato, ti consiglio di continuare a leggere per un suggerimento.

In quali cibi è contenuta la melatonina rilascio prolungato?

Hai potuto scoprire, nella precedente sezione di questa guida dedicata alla melatonina a rilascio prolungato, qual è la sostanziale differenza tra i diversi tipi di melatonina che puoi trovare in commercio. Come si è detto, ci sono delle compresse studiate appositamente per avere effetto non appena vengono assunte, mentre altre invece iniziano ad avere il loro effetto dopo alcune ore dalla loro ingestione: si tratta ovviamente di una scelta individuale, in base ai propri interessi e necessità.

Prima di concludere la nostra guida dedicata agli integratori di melatonina rilascio prolungato, voglio parlarti di quali sono quei cibi che contengono al loro interno la melatonina. Di fatti, se ricordi, prima ti ho detto che i problemi del sonno possono anche essere causati da una alimentazione scorretta: per questo, se vuoi dormire bene e tanto, ti consiglio di includere alcuni alimenti nella tua dieta, i quali contengono al loro interno melatonina.

Questi alimenti sono ad esempio l’avena, la quale è anche ricca di fibre, il cacao, il quale stimola anche la produzione di serotonina, il mais, le banane e l’ananas, che sono anche ricchi di minerali e vitamine. Ancora, ci sono altri alimenti come i pomodori e le patate, che vanno assolutamente mangiati più volte a settimana se si desidera dormire bene e svegliarsi riposati.

Dopo aver conosciuto quali sono i cibi che contengono melatonina, continua a leggere per le nostre conclusioni sulla melatonina a rilascio prolungato.

Le nostre considerazioni finali

Ecco che siamo finalmente giunti alla conclusione di questa nostra guida dedicata alla melatonina a rilascio prolungato, all’interno della quale hai potuto scoprire tantissime informazioni riguardo questo prodotto così famoso. Per questo motivo, in questa ultima sezione a nostra disposizione, facciamo un breve riassunto di tutte le cose apprese finora nei precedenti paragrafi.

In primo luogo, abbiamo visto che la melatonina è un ormone che viene prodotto dal nostro corpo ed è utilizzato dal nostro corpo per riposare in modo adeguato e fornire energia al nostro corpo. Questo ormone però a volte non viene prodotto in quantità sufficiente in alcuni soggetti: questo può portare a scompensi e problemi per quanto riguarda il sonno e la sua qualità.

Pertanto, moltissime persone assumono la melatonina attraverso degli integratori, che possono essere sia a rilascio immediato che a rilascio prolungato, in base a quando iniziano a fare effetto all’interno del nostro corpo. Infine, abbiamo visto che se si hanno carenze di melatonina, bisogna inserire nella propria alimentazione alcuni alimenti molto importanti, come ad esempio i pomodori, le banane, ma anche il mais e l’avena.

Ora che hai scoperto tutte queste importantissime informazioni sulla melatonina a rilascio prolungato, non ti rimane altro da fare se non decidere quali dei due tipi iniziare ad assumere per curare il tuo sonno e avere molte più energie durante la giornata!

Se ti è piaciuta questa breve guida sulla melatonina a rilascio prolungato, visita il nostro blog per scoprire di più e seguici sui nostri canali social per ricevere tutti i nostri ultimi aggiornamenti!

Un integratore Alimentare a base di melatonina, camomilla, valeriana e Vitamina B6.

Sonny Sleep – VR Services SRL P.IVA IT 02698200991 – Sede Legale in Genova, Via Colombo 6 CAP:16121 – Cap. sociale: 10.000,00 €