Sogni belli: le 10 frasi più belle, o poco più

sogni belli

Tutti ci auguriamo sogni belli durante la notte. Chissà per quale motivo la mente umana sembra essere più propensa a ricordare gli incubi che i sogni belli.

Qualcuno afferma con estrema sicurezza che tutti sognano, ma non tutti poi ricordano quello che hanno sognato durante la notte. Il sogno avverrebbe nella parte REM del sonno, quella più profonda. 

Quello che è certo è che quando si fanno sogni belli e si ricordano, questi permettono di avere durante l’arco della giornata un umore migliore. Ma c’è un modo per fare sempre sogni belli? 

Lo scopriremo in questa breve guida sui sogni belli.

Sogni belli e sonno REM

Come accennato in apertura il sogno è un’esperienza che accomuna tutti gli esseri viventi e non parliamo di certo solo degli uomini. Degli studi specifici hanno evidenziato come il sogno in genere si verifichi durante i cicli sonno REM.

Chi ha un bambino piccolo probabilmente avrà notato come c’è un momento in cui gli occhi del piccolo, mentre dorme, si muovono velocemente. Ecco, proprio quella è la fase REM del sonno.

I movimenti oculari non sono gli unici elementi che identificano la fase REM del sonno, infatti in tale momento:

  • accelera il battito cardiaco; 
  • si innalza la pressione arteriosa: 
  • respiro non regolare. 

Sempre gli studi in merito hanno provato come durante la fase REM del sonno, il cervello fosse attivo esattamente come quando è impegnato a svolgere delle attività intellettuali. Inoltre la muscolatura sembra essere quasi paralizzata, questo succede per evitare che si compiano dei movimenti pericolosi mentre si riposa. 

La fase REM in cui è possibile fare sogni belli, si presenta, circa 6 volte ogni notte. Se vuoi sapere perchè sognamo, beh non ti possiamo dare una risposta. Nonostante nel tempo si siano susseguiti diversi studi sul sogno, nessuno è stato a tutt’ora in grado di comprendere perchè si sogna. Ma quello che è emerso è che il sogno sarebbe un modo efficace di consolidamento della memoria. 

Hai presente quando da piccoli, alla vigilia di un compito in classe o di un’interrogazione importante, i tuoi genitori ti dicevano di rileggere la lezione prima di addormentarti perchè così al mattino avresti ricordato tutto. Ecco, ora sai che non avevano poi tutti i torti.

Perchè si sogna

Quindi il momento propizio per fare sogni belli è durante il sonno REM. Non ci sono studi che siano stati in grado di comprendere perchè si sogna.

Ma sembra che il sogno subisca non poche influenza dalla vita reale. In effetti, sono molto influenti le percezioni delle situazioni corporee e ambientali.

Spesso il sogno è influenzato dalle situazioni che si verificano anche mentre si dorme. Ad esempio se si ha bisogno di urinare, probabilmente si sogneranno scene in cui un bisogno di questo genere trova il suo soddisfacimento.

Allo stesso modo, se durante il sonno si ha freddo, probabilmente si sogneranno scene in cui si può provare tale sensazione. Inoltre, il buon vecchio Freud ce lo insegna, i sogni possono anche essere il modo in cui il nostro inconscio cerca di trovare soddisfazione a desideri sessuali repressi. 

Ma se i sogni belli sono quelli che portano alla mente immagini piacevoli, ci sono gli incubi p i sogni brutti. Sono quelli che portano a un risveglio sicuramente poco piacevole, spesso in uno stato di ansia e preoccupazione. 

Gli incubi sono espressione di un malessere che l’inconscio ha interpretato. Probabilmente la nostra mente sta alimentando una preoccupazione, forse si è di recente vissuta una situazione traumatica che anche se ci si impegna, non si riesce proprio a dimenticare.

Come fare sogni belli

I sogni belli sono un desiderio comune a molte persone quando ci si addormenta. Sì, insomma, quante volte si è in procinto di addormentarsi e si spera di fare sogni belli?

Dai non mentire, scommetto che è successo anche a te. Purtroppo però i sogni non sono così semplici da pilotare, anzi a dire il vero, a volte sembra essere addirittura impossibile. 

Ma se ti dicessimo che c’è un modo per riuscire a guidare in qualche modo i proprio sogni? Come dici? Credi che non sia vero?

Uno degli esperti di sogni a livello mondiale William Dement, colui che ha fondato “Sleep Research and Clinical Programs”, dall’alto del suo studio presso la Stanford University afferma che ci sono dei piccoli comportamenti che si possono adottare. Ognuno di loro sarebbe in grado di innalzare la possibilità di fare sogni belli.

Ad esempio, se si vive con il proprio partner, ci si può fare aiutare. In due è possibile sottoporsi a degli stimoli che possono essere favorevoli all’attività onirica. 

Mai sentito parlare di aroma terapia? Ecco questo può essere uno dei modi. Spruzzare all’interno della stanza alcuni aromi, potrebbero portare alla mente delle esperienze che si ricordano con piacere.

Ai profumi possono essere sostituiti i suoni, ma anche le voci che non di rado possono dare delle sensazioni gradevoli. Infine ciò che riuscirebbe a favorire i sogni belli, sarebbe anche il dormire con un piccolo spiraglio di luce. 

Insomma le accortezze che si hanno con i più piccoli, si dovrebbero avere anche con gli adulti.

Spesso non si ricordano

Quindi ogni notte si sogna e questo, secondo gli studi, succederebbe per almeno 2 ore ogni notte. In questo lasso di tempo, sembra che si possano alternare nella mente dell’uomo circa 4 o 5 giorni.

Ma quante volte hai sentito dire, da persone a te vicine che non sognano affatto? Beh sai perchè dicono questo? Perchè nella maggior parte dei casi i sogni belli non si ricordano. 

Si tratta di un dato di fatto, un elemento che è stato studiato da esperti che hanno monitorato le onde cerebrali che indicano i momenti in cui il soggetto sogna. Tutto ciò per Freud, ad esempio, era un modo per la mente di proteggersi.

Una sorta di autocensura che la mente decide di imporsi. Ma considerando il gran numero di esperti che si sono espressi sui sogni, sono state diverse le opinioni a riguardo. 

Ad esempio J.A. Hobson, psichiatra americano, affermerebbe che l’amnesia per quel che riguarda i sogni belli, avrebbe una spiegazione di tipo organica. Durante il sonno REM le cellule celebrali addette alla memoria sono completamente disattivate.

Ecco per quale motivo al risveglio i sogni belli non appaiono più nelle memorie del sognatore. Come si dice però? A tutto c’è rimedio giusto?

Ci dovrà pur essere un modo per ricordare i sogni belli no?

Allena la tua memoria

La memoria destinata ai sogni deve essere allenata, agendo ovviamente nei momenti in cui si è svegli. Innanzitutto può essere utile prima di andare a dormire, progettare il momento del sonno.

Molta attenzione, come chiarito non troppe righe fa, occorre prestarla per la fase REM, quando il corpo riposa, ma la mente è attiva. Per poter avere una buona fase REM si devono evitare i molti risvegli. 

La propria camera da letto deve essere rilassante, non ci devono essere distrazioni come i dispositivi elettronici e non dovrebbero esserci neanche rumori che possano risvegliare. Ottime sono le tecniche di rilassamento, consigliato, avere un Block notes vicino al letto.

Mio caro sognatore, quello che dovresti fare è ricordare immediatamente il tuo sogno, prima che altri pensieri prendano posto nella tua mente. Metti a fuoco il primo oggetto che vedi appena sveglio e cerca di associarne la forma con il sogno. 

Il tuo scopo deve essere quello di ricreare una mappa mentale che ti possa aiutare a ricostruire i sogni belli. Prendi appunti, perchè questo ti aiuterà a ricostruire tutti i particolari del sogno.

Durante tutto l’arco della giornata, un movimento o una posa, potrebbero portarti alla mente altri particolari del sogno. Non dimenticare di prenderne nota. 

Solo la pratica e lo sforzo ti permetteranno di ricordare più facilmente i sogni. Con il passare del tempo, per te ricordarli sarà normale.

Sarà una pratica semplice, che con il tempo imparerai a gestire e a migliorare. Come dici? Ricordare i sogni belli sembra quasi un lavoro, in effetti è un esercizio con cui prendere confidenza.

Sogni belli frasi

E adesso che dei sogni belli sappiamo molto, quasi tutto, forse è il momento di dedicarci al loro aspetto più romantico. Quello su cui ora ci vorremmo soffermare sono i sogni belli frasi.

Tutte le brevi frasi che nel tempo: scrittori, poeti e cantanti hanno dedicato a quella che in fondo si potrebbe definire un’arte, quella dei sogni. Conosciamo alcuni delle frasi sui sogni belli, quelle che più suscita sentimenti piacevoli nella mente del lettore. 

Iniziamo da una frase di  Paulo Coelho

“Credo che solo una cosa renda impossibile la realizzazione di un sogno: la paura di fallire!”

Insomma i sogni non sono qualcosa di irraggiungibile, siamo noi che li rendiamo tali. la nostra razionalità, la paura, si trasforma in un grande ostacolo da superare.

“La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro. Leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare.”

Questo è invece, quello che ci dice ARTHUR SCHOPENHAUER. Uno che in effetti aveva litigato con l’ottimismo, un po’ in stile Leopardi, ma che sui sogni ne sapeva qualcosa.

“Non consultarti con le tue paure, ma con le tue speranze e i tuoi sogni. Non pensate alle vostre frustrazioni, ma al vostro potenziale irrealizzato. Non preoccupatevi per ciò che avete provato e fallito, ma di ciò che vi è ancora possibile fare.”

Per Papa Giovanni Paolo II i sogni sono ciò che ci possono far diventare quello che vorremmo essere. Non lasciare spazio ai sogni vuole sostanzialmente dire, andare incontro al fallimento, a una vita piena di frustrazioni.

Lasciare qualcosa di intentato per le proprie paure non ha senso. C’è sempre modo di rimediare e di riuscire a trovare una strada alternativa. 

“Un vincitore è un sognatore che non si è mai arreso.”

Questo è invece quello che ci dice Nelson Mandela.

Nella musica

Si sà, i cantanti sono da sempre in grado di esprimere i sentimenti di ognuno di noi, con le loro parole e con la loro musica. Allora sai cosa facciamo? Ci soffermiamo sulle loro migliori sogni belli frasi.

“Sono sempre i sogni a dare forma al mondo. Sono sempre i sogni a fare la realtà. Sono sempre i sogni a dare forma al mondo. E sogna chi ti dice che non è così. E sogna chi non crede che sia tutto qui.”

Prima con Luciano Ligabue, colui che di generazioni ne ha fatte sognare con i suoi testi. Continuiamo con Marco Mengoni, una delle voci più belle del panorama musicale attuale.

“E devi crederci per coltivare un sogno su questa terra spaventosamente arida.”
“So soltanto che la cosa importante è il sogno, quando sogni di raggiungere quello che non hai, di diventare quello che non sei.”

Troppi sono coloro che hanno sognato sulle note del buon Vasco. Così come lo hanno fatto con Samuele Bersani, con le sue canzoni sempre un po’ sopra le righe.

“La verità sparisce dai gradini sotto il portico restano cocci di bugia, così che i sogni s’infilano come soldi nelle fodere dei cappotti, dalla fessura scucita ci passano quasi tre dita per poco non cadono nel bosco del povero vicino al custode ringhioso e spelacchiato.”

Ma concludiamo così come abbiamo iniziato, con Luciano Ligabue. Lui come noi, vorrebbe:

“Io voglio un mondo all’altezza dei sogni che ho.”

Conclusione…

I sogni belli sono quelli che si augurano ai bambino quando gli si da la buonanotte. A dire il vero sono anche quelli che ci si augura ogni giorno prima di andare a dormire. 

C’è chi dice che non sogna. Beh da oggi sa che non è così, semplicemente i sogni spesso non si ricordano.

Sembra che la nostra mente non si abituata a ricordare i sogni, questo succede semplicemente perchè non siamo abituati. Le cellule della memoria sono disattivate durante la fase REM.

Ma se al nostro risveglio si riesce a lavorare su quelli che sono stati i propri sogni, allora piano piano si riusciranno anche a ricordare i sogni.

Noi salutandoti ti invitiamo a seguirci, sia sul nostro blog, che sulle nostre pagine social.

Un integratore Alimentare a base di melatonina, camomilla, valeriana e Vitamina B6.

Sonny Sleep – VR Services SRL P.IVA IT 02698200991 – Sede Legale in Genova, Via Colombo 6 CAP:16121 – Cap. sociale: 10.000,00 €